articolo

A proposito di utopie… che un principio sia utopistico non implica che non si debba lottare affinchè si creino le condizioni per attuarlo… Una società più giusta non è quella in cui si realizza l’utopia ( anzi la Storia insegna come, a volte, questo tipo di società sia stato profondamente ingiusto) ma quella in cui gli uomini fanno in modo che … Continua a leggere

articolo

La domanda che non riesco a togliermi dalla testa è: ” Perchè chi sostiene che i politici sono tutti uguali poi vota sempre quelli dello stesso schieramento?”. E poi aggiungo: ” Non sarebbe più logico che, siccome non c’è differenza, votare una volta per uno e una volta per un altro di campo avverso? Tanto, che cambia…sono tutti uguali”. La … Continua a leggere

articolo

da Repubblica delle Donne – 23 maggio 2009 ” Può funzionare una società senza conflitti? Ci illudiamo che eliminare la litigiosità a tutti i livelli sia possibile, che si possa raggiungere un mondo di pace. Combattendola però finiamo per imbarbarirla sia a livello individuale che a livello sociale. Questo acuisce il nostro senso di impotenza e induce a pratiche sociali ancora … Continua a leggere

articolo

E’ interessante, credo, il fatto che alcune espressioni della tecnologia mediale( esempio eclatante, in tal senso, è facebook) siano utilizzate, invece che per proiettarsi verso il futuro ( tecnologia e progresso sono termini uniti in un binomio ben consolidato),per ricondursi al passato. Si può obiettare che queste modalità comunicative tendono comunque alla realizzazione, se non di un futuro, quantomeno di … Continua a leggere

articolo

Ci risiamo…” La crisi è solo psicologica”… Al di là di ogni considerazione politico-economica riguardo l’affermazione, il termine ” psicologica” viene utilizzato per denotare un contenuto che non ha alcuna sostanza ovvero che non è materiale / pratico / concreto / utile …Insomma è falso! Come accadde con ” contano i fatti, tutto il resto è poesia!”, ciò che riguarda … Continua a leggere

articolo

Per me che faccio della comunicazione faccia a faccia l’oggetto del mio lavoro, trovarmi a comunicare nello spazio virtuale mi risulta a dir poco strano…provo un certo disagio, lo confesso, è come se venissi meno ad una parola data anche se non so a chi, forse a me stesso, come se mettessi in atto una sorta di tradimento. La sto … Continua a leggere